Vini

1888 CadiCamilla

Vino Spumante
Metodo Classico Bianco

Cadicamilla metodo classico

Dettagli

Dai vigneti, in comune di Sarsina, esposti a Sud-Est, ad un’altitudine di 350 m s.l.m. su terreni franchi a medio impasto ricchi di scheletro, su strato ghiaioso in profondità.
1999 – Azienda Agricola, iscritta al CAA, codice dichiarazione data inserimento 17-09-2001 DOC IGT 8530791566 – P. Iva 00515400406 – Sup. iscritta e vitata 39900 – n. iscrizione 91360 – FC

Sangiovese

Cordone speronato

Potatura autunnale, poi cimatura primaverile al bisogno, assenza di diserbanti e rispetto della coltura con limitazione di ingresso di macchinari e trattamenti.

A maturazione tecnica, precoce rispetto rispetto alla maturazione delle uve destinate a rosso. Raccolta a mano, scelta dei grappoli uno ad uno.
Fine agosto
Preparazione della base spumante in tini d’acciaio. Tiraggio con aggiunta di liqueur (lieviti) nell’arco dei sei mesi successivi.
Almeno 24 mesi in bottiglia, sui lieviti nelle cantine di proprietà a temperatura naturale controllata. Lieve escursione naturale data dalla posizione completamente interrata della cantina.
Limitata a circa 1500 bottiglie.
Dopo l’affinamento il vino viene sboccato e, previa aggiunta del liqueur, imbottigliato per il consumo finale.

Colore giallo paglierino intenso, limpido, pulito.
Perlage fine.
Profumi floreali, eleganti, mediamente intensi, gradevoli; sentori di viola e erba secca, tagliata.
Corpo medio, rotondo, non eccessivamente carico, al gusto si ritrova erba secca, crosta di pane, lievito, bacca varietale, molto persistente.
Tannini presenti, di giusta intensità. Equilibrato.

Vino a tutto pasto, per piatti principalmente di pesce, anche crudo, coquillage.

Carni bianche con cotture leggere. Fritti. Affettati di qualità e salumi. Aperitivi prelibati. Formaggi freschi non troppo acidi. Caprini o formaggi di media stagionatura con marmellate artigianali di medio corpo (albicocca o pesca) o miele.

1888 CadiCamilla

Vino Spumante
Metodo Classico Rosè

Metodo classico rose Cadicamilla

Dettagli

Dai vigneti, in comune di Sarsina, esposti a Sud-Est, ad un’altitudine di 350 m s.l.m. su terreni franchi a medio impasto ricchi di scheletro, su strato ghiaioso in profondità.
1999 – Azienda Agricola, iscritta al CAA, codice dichiarazione data inserimento 17-09-2001 DOC IGT 8530791566 – P. Iva 00515400406 – Sup. iscritta e vitata 39900 – n. iscrizione 91360 – FC

Sangiovese

Cordone speronato

Potatura autunnale, poi cimatura primaverile al bisogno, assenza di diserbanti e rispetto della coltura con limitazione di ingresso di macchinari e trattamenti.
A maturazione tecnica, precoce rispetto rispetto alla maturazione delle uve destinate a rosso. Raccolta a mano, scelta dei grappoli uno ad uno.
Fine agosto
Preparazione della base spumante in tini d’acciaio. Tiraggio con aggiunta di liqueur (lieviti) nell’arco dei sei mesi successivi.
Almeno 24 mesi in bottiglia, sui lieviti nelle cantine di proprietà a temperatura naturale controllata. Lieve escursione naturale data dalla posizione completamente interrata della cantina.
Limitata a circa 1500 bottiglie.
Dopo l’affinamento il vino viene sboccato e, previa aggiunta del liqueur, imbottigliato per il consumo finale.
Rosa tenue, limpido, pulito. Perlage fine. Profumi floreali e di piccoli frutti rossi, fragola, mora, crosta di pane, mediamente intensi, gradevoli. Corpo medio, rotondo, non eccessivamente carico, al gusto si ritrova la crosta di pane, lievito, la bacca, piccoli frutti rossi, ribes, fragola, pompelmo e mandarino. Abbastanza persistente. Tannini presenti, di giusta intensità. Equilibrato.

Vino a tutto pasto, per piatti principalmente di pesce, anche crudo, coquillage.

Carni bianche con cotture leggere. Fritti. Affettati di qualità e salumi. Aperitivi prelibati. Formaggi freschi non troppo acidi. Caprini o formaggi di media stagionatura con marmellate artigianali di medio corpo (albicocca o pesca) o miele.

1888 Ancestrale

Vino Bianco Frizzante
con fondo

Ancestrale Cadicamilla

Dettagli

Dai vigneti, in comune di Sarsina, esposti a Sud-Est, ad un’altitudine di 350 m s.l.m. su terreni franchi a medio impasto ricchi di scheletro, su strato ghiaioso in profondità.
1999 – Azienda Agricola, iscritta al CAA, codice dichiarazione data inserimento 17-09-2001 DOC IGT 8530791566 – P. Iva 00515400406 – Sup. iscritta e vitata 39900 – n. iscrizione 91360 – FC

Sangiovese

Cordone speronato

Potatura autunnale, poi cimatura primaverile al bisogno, assenza di diserbanti e rispetto della coltura con limitazione di ingresso di macchinari e trattamenti.

A maturazione tecnica, precoce rispetto rispetto alla maturazione delle uve destinate a rosso. Raccolta a mano, scelta dei grappoli uno ad uno.
Fine agosto
Preparazione della base spumante in tini d’acciaio. Tiraggio nell’arco dei sei mesi successivi con aggiunta di lieviti che rimangono in bottiglia.
Breve, nelle cantine di proprietà a temperatura naturale controllata.

Limitata a circa 1000 bottiglie.

Il vino viene venduto tale e quale con il tappo a corona originario, per il consumo finale.
Colore giallo pallido, opaco. Profumi floreali, e tipici dei lieviti. Crosta di pane e banana. Corpo leggero, rotondo, di pronta e buona beva, molto secco, retrogusto amarognolo.
Vino a tutto pasto, ideale per aperitivi e merende o piatti con sughi e salse leggere, carni bianche e pesce.

Camillo

Sangiovese Superiore DOC

Camillo Cadicamilla

Dettagli

Sangiovese Superiore DOC

Cordone speronato

Raccolta manuale dei migliori grappoli, pigiatura soffice con diraspatura. Macerazione delle uve per 7-8 giorni.
In acciaio e a seguire in bottiglia.
Dai vigneti esposti a Sud-Est, ad un’altitudine di 350 m s.l.m., nel comune di Sarsina. Terreni a medio impasto ricchi di scheletro, su strato ghiaioso in profondità.
Limpido alla vista, di colore rosso rubino. Di buona intensità olfattiva, rivela sentori fruttati e floreali fra i quali spicca quello tipico varietale della viola. Al gusto si rileva secco, abbastanza caldo, con una giusta carica di tannini, complessivamente armonico ed equilibrato.
Grazie alla sua versatilità, si abbina particolarmente ai primi piatti, minestre, carni bianche e rosse e formaggi. In Romagna si apprezza anche con la “rustida” di pesce, meglio se grasso come sarde e sardoncini.

Careste

Sangiovese DOC

Careste Cadicamilla

Dettagli

Sangiovese DOC

Cordone speronato

Raccolta manuale dei migliori grappoli, pigiatura soffice con diraspatura. Macerazione delle uve per 7-8 giorni.
In acciaio e a seguire in bottiglia.
Dai vigneti esposti a Sud-Est, ad un’altitudine di 250 m s.l.m., nel comune di Sarsina. Terreni a medio impasto ricchi di scheletro, su strato ghiaioso in profondità.
Colore limpido e pulito, rosso rubino con leggera unghia aranciata. Con un’intensità olfattiva moderata, presenta sentori di viola ed erba secca tagliata. Dal corpo medio, non eccessivamente carico. Al gusto si ritrova il sentore erbaceo, con una giusta intensità di tannini, equilibrato.
Perfetto da mettere in tavola tutti i giorni, si sposa perfettamente con i piatti romagnoli come tagliatelle al ragù, pollo alla cacciatora, coniglio al forno, formaggi di medio invecchiamento.

Fuoriserie

Merlot Cabernet

Fuoriserie Cadicamilla

Dettagli

Merlot e Cabernet

Cordone speronato

Raccolta manuale dei migliori grappoli, pigiatura soffice con diraspatura. Macerazione delle uve per 7-8 giorni.
Acciaio. Le annate migliori 12 mesi in barriques. A seguire bottiglia. Vino adatto all’invecchiamento.
Dai vigneti esposti a Sud-Est, ad un’altitudine di 300 m s.l.m., nel comune di Sarsina. Terreni a medio impasto ricchi di scheletro, su strato ghiaioso in profondità.
Limpido alla vista, di colore rosso intenso. Di buona intensità olfattiva, rivela in sottofondo sentori tipici varietali del cabernet. Al gusto si rileva secco, abbastanza caldo, con una giusta carica di tannini, complessivamente armonico ed equilibrato.
Vino importante, con una solida struttura che ne consente l’invecchiamento anche per 5 anni o più. Si abbina particolarmente a primi piatti con sughi a base di pomodoro e/o carne, ma anche con carni rosse e formaggi stagionati.